it flag  pt flag

  

 

Marzo

 2

SABATO

19:00 H

CONCERTO DI MUSICA DA CAMeRA

Violino: Miguel Simões (Portogallo)

Organo, pianoforte: Giampaolo Di Rosa (Italia/Portogallo)

 

Georg Friedrich Haendel (1685-1759)

Sonata per violino in re maggiore  HWV 371 (violino con organo corale ed echo)

1. Affettuoso

2. Allegro 

3. Larghetto

4. Allegro

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

- Passacaglia et  fugatum BWV 582 (organo)

- Sonata No. 4 in do minore  BWV 1017 (violino e pianoforte)

 1. Largo

 2. Allegro 

 3. Adagio

 4. Allegro

- Chaconne, Partita No. 2 BWV 1004 (violino solo)

Giuseppe Tartini (1692-1770)

Sonata per violino in sol minore B.g5 (violino e pianoforte)

1. Larghetto affettuoso

2. Allegro moderato

3. Andante

4. Allegro assai — Andante — Allegro assai

 

Miguel Simões comincia gli studi musicali con i suoi genitori, entrando a otto anni nella classe di violino di A. C. Fernandes e successivamente nella Scuola ARTAVE.

Seguono diversi studi accademici in Olanda, a Utrecht Amsterdam, con i Professori J. Tan e Ilya Grubert, e per la musica da camera con Dimitri Fersctman, Frans van Ruth, Willen Brons, Naum Grubert, Monique Bartels e Maryolein Dispa.

A 16 anni ottiene il suo primo premio in violino nel concorso Jovens Músicos – RDP.

Comincia quindi una intensa attività concertistica con diverse orchestre e viene ammesso al Master di musica in performance, concluso nel 2010 con il Professore Ilya Grubert ad Amsterdam.

Ha suonato in prima mondiale tre opere a lui dedicate dal compositore Padre Joaquim Santos a Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma.

E’ stato borsista della Fondazione Calouste Gulbenkian dal 2002 al 2008. Suona un violino Pierre Hell appartenuto al compositore romeno George Enescu.

Avendo frequentato innumerevoli masterclasses in violino e musica da camera con musicisti di chiara fama, si presenta regolarmente in concerto in Europa, sia come solista che integrando formazioni cameristiche.

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia.

 3

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

PAROLA E SUONO. I SALMI” (CONCERTO N.10) 

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione sinfonica sul Salmo 92

“E’ bello cantare il tuo nome, Signore”

È bello rendere grazie al Signore

e cantare al tuo nome, o Altissimo,

annunciare al mattino il tuo amore,

la tua fedeltà lungo la notte,

sulle dieci corde e sull’arpa,

con arie sulla cetra.

Perché mi dai gioia, Signore, con le tue meraviglie,

esulto per l’opera delle tue mani.

 

Come sono grandi le tue opere, Signore,

quanto profondi i tuoi pensieri!

L’uomo insensato non li conosce

e lo stolto non li capisce:

se i malvagi spuntano come l’erba

e fioriscono tutti i malfattori,

è solo per la loro eterna rovina,

ma tu, o Signore, sei l’eccelso per sempre.

 

Ecco, i tuoi nemici, o Signore,

i tuoi nemici, ecco, periranno,

saranno dispersi tutti i malfattori.

Tu mi doni la forza di un bufalo,

mi hai cosparso di olio splendente.

I miei occhi disprezzeranno i miei nemici

e, contro quelli che mi assalgono,

i miei orecchi udranno sventure.

 

Il giusto fiorirà come palma,

crescerà come cedro del Libano;

piantati nella casa del Signore,

fioriranno negli atri del nostro Dio.

Nella vecchiaia daranno ancora frutti,

saranno verdi e rigogliosi,

per annunciare quanto è retto il Signore,

mia roccia: in lui non c’è malvagità.

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

 7

GIOVEDÌ

18:00 H

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

DA CHE CASA SEI?

di António Marques / Ana Pérez-Quiroga

 

La mostra rimarrà aperta fino al 23 marzo 2019,

da martedì a sabato, dalle 17.00 alle 20.00

IPSAR (Istituto Portoghese di Sant'Antonio in Roma)

Via dei Portoghesi, 6.

 

INVITO

10

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

“IMMAGINI PER ORGANO: BACH E FRANCK” (II CONCERTO) 

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione

J.S. Bach (1685-1750)

Kyrie, Gott Vater in Ewigkeit, a 2 Clav. e Pedale BWV 669

Christe, aller Welt Trost,  a 2 Clav. e Ped. BWV 670

Kyrie, Gott Heiliger Geist, a 5 con Organo pleno BWV 671

C. Franck (1822-1890)

Corale I in mi maggiore

J.S. Bach (1685-1750)

Partita: Sei gegrüßet, Jesu gütig BWV 768

Improvvisazione

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

17

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

SINFONISMO E TRASCRIZIONE

Organista: Marcel Andreas Ober

(Germania)

 

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)

Concerto italiano BWV 971 (Orgeltranskription: M. Ober)

(Allegro) – Andante – Presto

Corale in si bem. Maggiore

Dalla Cantata „O Jesu Christ, mein’s Lebens Licht“ BWV 118

“Cristo, Luce della mia vita” (Trascrizione di M. Ober)

Franz Liszt (1811 – 1886)

Orpheus. Poema sinfonico n.4 per orchestra

 (Trascrizione di Jean Guillou)

Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)

Dalla V Sinfonia Op. 67

1. Satz: Allegro con brio (Trascrizione: A. Petersen)

Andante in fa maggiore WoO 57 (Trascrizione: M. Ober)

Claude Debussy (1862 – 1918)

Petite Suite (Trascrizione: Léon Roques)

1. En bateau

2. Cortège

3. Menuet

4. Ballet

Pierre Sancan (1916 – 2008)

Toccata (Trascrizione: Marcel Ober)

 

Marcel Andreas Ober è nato a Düsseldorf nel 1977.

Riceve le prime lezioni di pianoforte a sette anni di età con L. Weber alla Clara-Schumann-Musikschule in Düsseldorf, quindi organo con  Winfried Kannengießer in Kaiserswerth.

Dopo la maturità prosegue lo studio di musica sacra cattolica, organo e improvvisazione con i professori Stefan Schmidt e Wolfgang Seifen oltre al pianoforte con Sabine Kube, conseguendo nel 2002, 2004 e 2007 i relativi diplomi e titoli di perfezionamento, fra cui quello in direzione di orchestra alla Scuola Superiore di musica di Colonia.

Dal 2005 al 2011 ha svolto la funzione musicale per la pastorale nelle Chiese di

St. Peter, St. Antonius e St. Martin in Düsseldorf-Bilk/Friedrichstadt.

Finalista del concorso organistico Città di Parigi nel 2007, ha vinto il primo premio al Concorso „Bach und die Moderne“ nel 2008 a Graz e la menzione speciale per la migliore interpretazione dell’opera “Evocation III” di T. Escaich.

È attivo nel concertismo internazionale in qualità di organista, direttore e pianista, e dal 2012 ricopre l’incarico di Kantor in Sankt Lambertus nel centro storico di Düsseldorf.

23

SABATO

19:00 H

CONCERTO DI PIANOFORTE

Pianista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

J.S. Bach (1685-1750)

Variazioni Goldberg BWV 988

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

                                                                                                                                                                                     

24

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

PAROLA E SUONO. I SALMI” (CONCERTO N.11) 

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione sinfonica sul Salmo 84

“Beato chi abita la tua casa: sempre canta le tue lodi”

Quanto sono amabili le tue dimore,

Signore degli eserciti!

L’anima mia anela

e desidera gli atri del Signore.

Il mio cuore e la mia carne

esultano nel Dio vivente.

 

Anche il passero trova una casa

e la rondine il nido

dove porre i suoi piccoli,

presso i tuoi altari,

Signore degli eserciti,

mio re e mio Dio.

 

Beato chi abita nella tua casa:

senza fine canta le tue lodi.

Beato l’uomo che trova in te il suo rifugio

e ha le tue vie nel suo cuore.

Passando per la valle del pianto

la cambia in una sorgente;

anche la prima pioggia

l’ammanta di benedizioni.

 

Cresce lungo il cammino il suo vigore,

finché compare davanti a Dio in Sion.

Signore, Dio degli eserciti, ascolta la mia preghiera,

porgi l’orecchio, Dio di Giacobbe.

Guarda, o Dio, colui che è il nostro scudo,

guarda il volto del tuo consacrato.

 

Sì, è meglio un giorno nei tuoi atri

che mille nella mia casa;

stare sulla soglia della casa del mio Dio

è meglio che abitare nelle tende dei malvagi.

 

Perché sole e scudo è il Signore Dio;

il Signore concede grazia e gloria,

non rifiuta il bene

a chi cammina nell’integrità.

Signore degli eserciti,

beato l’uomo che in te confida.

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

31

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

CANTO DI QUARESIMA 

Organista: Andreas Jost

(Svizzera)

 

Franz Liszt (1811-1886)

„Weinen, Klagen, Sorgen, Zagen“

(Variazioni sul basso continuo della prima frase della Cantata e del Crucifixus della Messa in si minore di J.S. Bach)

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

Sonata in trio n.2 in do minore BWV 526

Vivace - Largo - Allegro

Corale: „O Mensch, bewein dein Sünde gross“ BWV 622

Fuga in do minore BWV 574 sopra un tema di Legrenzi

Adagio (dalla Sonata n.4 per violino e cembalo BWV 1017)

(Trascrizione di Franz Liszt)

Franz Liszt

Preludio e fuga sul nome di BACH

 

Andreas Jost è nato nel 1973.

Ha studiato organo con Rudolf Meyer, Ludger Lohmann (diploma di concertista e solista), David Sanger e Theo Flury (improvvisazione).

Ha partecipato con successo a numerosi concorsi internazionali.

Dal 1998 al 2007 Andreas Jost è stato organista presso la Chiesa riformata di Stäfa, dove ha iniziato la serie di concerti per organo "Bach in autunno" e ha diretto i concerti per bambini.

Nel 2007 è stato nominato organista della cattedrale Grossmünster di Zurigo; dallo stesso anno insegna organo presso l'Università delle Arti di Zurigo, prendendo altresì parte a giurie internazionali.

È regolarmente interprete di concerti in Svizzera e all'estero ed è invitato per produzioni, come quelle della Radio DRS 2 e Bayerische Rundfunk.

Il suo vasto repertorio spazia dai primi del XVI al XXI secolo.

Oltre allo studio di opere antiche, si interessa alla scoperta di opere contemporanee, anche attraverso commissioni di nuove opere.

Come solista e musicista da camera ha eseguito infatti numerose prime mondiali.

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTATTACI