it flag  pt flag

 

  

Giugno

 8

SABATO

19:00 H

CONCERTO DI ORGANO

Organista: Paolo Bougeat 

(Italia)

Dietrich Buxtehude  (1637-1707)

Praeludium Re magg. BuxWv 139

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

-Herzlich tut mich verlangen BWV 727                                          

- Komm, Gott Schöpfer, Heiliger Geist BWV 667                          

Paolo Bougeat (1963)

Sette brevi impressioni musicali su dipinti di Drago Cerchiari:

Il freddo del salice

Seconda neve Secondo sole

Alberi Blu - New York

Armando

23 secondi

La primavera dei pini di Pula         

Johann Sebastian Bach

- Adagio (dalla Cantata “Ich steh’ mit einem Fuß im Grabe”) BWV 156 

- Presto (dal Concerto italiano – I movimento) BWV 971               

- Liebster Jesu, wir sind hier BWV 731                                          

- Preludio e fuga in do minore BWV 546                              

P. Bougeat

Improvvisazione sopra il canto “Ave di Fatima”

Sigfried Karg-Elert (1877-1933)

da: “Portraits” op. 101:

Allegro alla Haendel                                                                

  

Paolo Bougeat è nato ad Aosta il 5 maggio 1963. La sua formazione musicale si compie al Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Torino dove ottiene il diploma in organo e composizione organistica nel 1988 e il diploma in clavicembalo nel 1992. Tra i vari corsi di perfezionamento rivestono una particolare importanza quelli di Cremona attinenti al repertorio organistico francese antico, romantico e contemporaneo.

La sua attività concertistica iniziata sin dal 1981, lo ha condotto a suonare oltre 500 concerti in Italia, in numerosi paesi europei e negli U.S.A. E' attivissimo come compositore (ha ottenuto premi e riconoscimenti in concorsi internazionali), con particolare riguardo alla produzione organistica. Le sue opere sono pubblicate da Edizioni Carrara di Bergamo.

All’attività di organista e clavicembalista, didatta (è docente di organo e composizione organistica all’«Istituto Superiore di studi musicali della Valle d’Aosta» e, durante gli anni 2016 e 2017, alla masterclass estiva presso la Scuola di musica antica a Magnano), sposa l’instancabile ricerca di documenti musicologici: dopo il libro «L’organo della Cattedrale di Aosta 1902 -2002» (Aosta, Musumeci Editore, 2002), ha pubblicato il libro “Organi in Valle d’Aosta”, relativo ad alcuni fra i più interessanti organi valdostani (Editore “Le Château” – Aosta). Particolarmente interessato ai nuovi orizzonti dell'arte organaria, ha elaborato interessanti teorie sulla costruzione e tipologia dell'organo a canne moderno; ha inoltre curato i progetti fonici dei nuovi organi di Arnad e Courmayeur, nonché per il recente strumento di Saint-Vincent, ultimato nel 2017. 

 

 9

DOMENICA

17:00 H

GIORNATA DEL PORTOGALLO E FESTA DI S. ANTONIO

SANTA MESSA SOLENE (IN LINGUA PORTOGHESE) 

Presieduta dal R. P. Nuno da Silva Gonçalves

(Rettore magnifico della Pontificia Università Gregoriana)

Con benedizione e distribuzione del pane di Sant’Antonio

Chiesa di Sant’Antonio dei Portoghesi

                                                                

13

GIOVEDÌ

18:30 H

SOLENNITÀ DI S. ANTONIO

SANTA MESSA SOLENE (IN LINGUA ITALIANA) 

Presieduta dal Rev. P. Felice Perrino, O.S.A

(Parroco di Sant’Agostino)

Con benedizione e distribuzione del pane di Sant’Antonio

Chiesa di Sant’Antonio dei Portoghesi

15

SABATO

19:00 H

CONCERTO DI PIANOFORTE

Pianista: Artur Pereira

(Portogallo)

W. A. Mozart (1756–1791)

Sonata in la maggiore KV 331

    I – Andante grazioso (Tema e sei variazioni)

    II – Menuetto e Trio

    III – Allegrino (Alla Turca)

F. Chopin (1810-1849)

Scherzo No. 2, Op. 31

A. Fragoso (1897-1918)

Nocturno

F. Rzewski (1938)

Winnsboro Cotton Mill Blues

Artur Pereira si presenta regolarmente come solista ed in formazioni cameristiche in Europa e Sud Africa.

Appassionato studioso del periodo classico, ottiene numerosi premi nazionali ed internazionali per l’interpretazione dell’opera beethoveniana.

Nel 2015 consegue il dottorato, avente per tema le dediche nelle opere di Beethoven, presso l’Università di Manchester, con il Prof. Barry Cooper, fra i massimi studiosi del grande compositore.

Nel 2016 e 2018 incide due dischi con le sonate di Beethoven e musica di autori portoghesi e nel 2019 completa il libro Beethoven’s Dedications: Stories Behind the Tributes che sarà pubblicato dalla editrice Routledge.

Oltre ad essere concertista e ricercatore, è docente del dipartimento di musica dell’Università di Manchester.

16

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

“PAROLA E SUONO. I SALMI”

(CONCERTO N.13)

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione sinfonica sul Salmo 8

 

Signore, quanto è grande il Tuo nome su tutta la terra

 

O Signore, nostro Dio,

quanto è grande il tuo nome su tutta la terra:

sopra i cieli si innalza la tua magnificenza.

Con la bocca dei bimbi e dei lattanti

affermi la tua potenza contro i tuoi avversari,

per ridurre al silenzio nemici e ribelli.

Se guardo il tuo cielo, opera delle tue dita,

la luna e le stelle che tu hai fissate,

che cosa è l'uomo perché te ne ricordi

e il figlio dell'uomo perché te ne curi?

Eppure l'hai fatto poco meno degli angeli,

di gloria e di onore lo hai coronato:

gli hai dato potere sulle opere delle tue mani,

tutto hai posto sotto i suoi piedi;

tutti i greggi e gli armenti,

tutte le bestie della campagna;

Gli uccelli del cielo e i pesci del mare,

che percorrono le vie del mare.

O Signore, nostro Dio,

quanto è grande il tuo nome su tutta la terra.

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

                                                                

23

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

“ITINERARIO TEDESCO: DA BACH A LISZT

Organista: Joerg-Hannes Hahn

(Germania)

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

Preludio e fuga in mi minore BWV 548

Johannes Brahms (1833-1897)

Corale »Schmücke dich, o liebe Seele«

Pamela Decker

Toccata

Johannes Brahms

Corale »Herzlich tut mich erfreuen«

Max Reger (1873-1916)

Introduzione, Passacaglia e Fuga (mi minore) op. 127

Jörg-Hannes Hahn è direttore artistico del ciclo MUSIK AM 13. e del Bachchor e Bachorchester di Stoccarda.

Studia musica sacra, organo, pianoforte e direzione con Werner Jacob, Ludger Lohmann (Stoccarda) e Marie-Claire Alain (Parigi), premiato, fra gli altri, dalla Orgelwoche di Norimberga nel 1992.

L’attività musicale in qualità di solista, docente, giurato e direttore lo porta in Europa, Russia, Israele, Sud America, Giappone, Corea e Singapore, dando master anche al Conservatorio di Milano, quello di Mosca e all’Università nazionale della Corea in Seoul, annoverando altresì numerose produzioni audio e radiofoniche.

Nel 2005 gli viene conferito il titolo di Direttore della musica sacra, nel 2007 quello di Professore presso la Hochschule für Musik und Darstellende Kunst di Stoccarda, e nel 2008 quella di Kantor responsabile per quella città.

                                                

30

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

IMMAGINI PER ORGANO: LISZT E SCHUMANN

(IV CONCERTO)

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

“Il nome di Bach”

F. Liszt (1811-1886)

Fantasia e fuga sul nome di Bach

(Trascrizione dal pianoforte di G. Di Rosa)

Improvvisazione

R. Schumann (1810-1856)

Sei fughe sul nome di Bach Opus 60

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

           

  

Programa2019 1

 

Programa2019 2

 

Programa2019 3

 

Programa2019 4

 

Programa2019 5

 

Programa2019 6

 

Programa2019 7

 

Programa2019 8

 

 

CONTATTACI