it flag  pt flag

 

  

 

Febbraio

 3

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

PAROLA E SUONO. i salmi

In memoria di Jean Guillou (1930-2019)

 

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione sinfonica sul Salmo 71 

 

“Dirò le meraviglie del Signore”

 

In te mi rifugio, Signore,

ch’io non resti confuso in eterno.

Liberami, difendimi per la tua giustizia,

porgimi ascolto e salvami.

 

Sii per me rupe di difesa,

baluardo inaccessibile,

poiché tu sei mio rifugio e mia fortezza.

Mio Dio, salvami dalle mani dell’empio,

dalle mani dell’iniquo e dell’oppressore.

 

Sei tu, Signore, la mia speranza,

la mia fiducia fin dalla mia giovinezza.

Su di te mi appoggiai fin dal grembo materno,

dal seno di mia madre tu sei il mio sostegno;

a te la mia lode senza fine.

 

Dirò le meraviglie del Signore,

ricorderò che tu solo sei giusto.

Tu mi hai istruito, o Dio, fin dalla giovinezza

e ancora oggi proclamo i tuoi prodigi.

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia.

 7

GIOVEDÌ

18:00 H

inauguraZIONE DElLa mostra

lo straniero

di Manuel Gantes

a cura di Luísa Arruda

 

La mostra rimarrà aperta fino al 23 febbrario 2019,

da martedì a sabato, dalle 17.00 alle 20.00

 

IPSAR (Istituto Portoghese di Sant'Antonio in Roma)

Via dei Portoghesi, 6.

 

COMUNICATO 

INVITO

 

 9

SABATO

19:00 H

CONCERTO Di musica da camera

schubert: die winterreise

Tenore: José de Eça

PianistaLuís Costa

(Portogallo)

 

F. Schubert (1797-1828)

"Winterreise" D. 911

(Viaggio d’inverno)


Gute Nacht
Dia Wetterfahne
Gefrorne Tränen
Erstarrung
Der Lindenbaum
Wasserflut
Auf dem Flusse
Rückblick
Irrlicht
Rast
Frühlingstraum
Einsamkeit
Die Post
Der greise Kopf
Die Krähe
Letzte Hoffnung
Im Dorfe
Der stürmische Morgen
Täuschung
Der Wegweiser
Das Wirtshaus
Mut!
Die Nebensonnen
Der Leiermann

 

José de Eça

Il promettente giovane tenore portoghese comincia gli studi musicali di teoria e pianoforte con sua madre, Maria de Almeida de Eça, perfezionandosi vocalmente con suo padre, Oliveira Lopes.

Attualmente studia presso il Conservatorio Superiore di Musica di Gaia, in Portogallo, con Fernanda Correia.

Ha partecipato sin da giovane, come baritono, a varie rappresentazioni teatrali, fra cui recentemente il Flauto magico di Mozart, debuttando inoltre quale solista nel Requiem di Fauré.

Oltre ad esibirsi in concerto in Portogallo, svolge attività concertistica in Europa e Africa, in qualità di tenore.

Capace di esprimersi in differenti generi, stili e linguaggi, fra cui la canzone napoletana, collabora con noti direttori e pianisti, quali Helena Marinho, Paule Grimaldi, Álvaro Teixeira Lopes, Adriano Jordão, Mário Mateus, José Eduardo Gomes, Luís Costa, Ángel González, Armando Vidal.

 

Luis Costa

Comincia  i suoi studi all’età di otto anni con Zhuang Xiao Hua. 

Poco più tardi continuerà con il suo attuale Maestro Álvaro Teixeira Lopes. Durante il 2012 ha trascorso un periodo di studi presso la Hochschule für Musik di Stoccarda con il professore Friedemann Rieger.

Ha conseguito premi in concorsi internazionali, fra i quali International Competition Le Mesnil des Arts, Iberian Competition Alto Minho, International Competition Santa Cecilia and Young Musicians Award - Chamber music.

Sua grande fonte di ispirazione musicale è data dalla conoscenza del celebre pianista Joaquin Soriano, di Madrid.

Si dedica assiduamente alla musica da camera, collaborando con musicisti quali António Meneses, Lluis Claret, Hans-Peter Stenzl e António Chagas Rosa.

Ha effettuato registrazioni per la televisione portoghese RTP e la radio Antena 2.

Luís Costa è rappresentato da KNS Artist Management.

10

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

Immagini per organo: araujo e frescobaldi (i concerto)

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione

 

P. Araújo (Sec. XVII)

Obra de primer tono de mano derecha

Obra de primer tono de mano yzquierda

 

G. Frescobaldi (1583-1643)

“Fiori musicali” (1635):

Toccata avanti la Messa della Domenica

Kyrie I, II

Christe I, II, III, IV

Kyrie I, II, III, IV, V, VI

Canzon dopo l’Epistola

Recercar dopo il Credo

Toccata cromaticha per l’Elevatione

Canzon post il Comune

 

Improvvisazione

 

Giampaolo Di Rosa

Organista, pianista, cembalista.

È organista titolare di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, organista residente della Cattedrale di León in Spagna e della Chiesa di S. Ildefonso di Porto.

Compie gli studi musicali di pianoforte, organo, clavicembalo, musica da camera, musica antica, composizione, teoria ed analisi in Italia, Germania, Francia e Portogallo conseguendo titoli di laurea e di specializzazione, oltre al dottorato di ricerca.

È interprete di repertorio comprendente ogni epoca fino all’improvvisazione e trascrizione organistica, includendo le integrali per organo di Frescobaldi, Sweelinck, Bach, Franck, Liszt e Messiaen.

In seguito a docenza universitaria decennale, si dedica ora alla pratica liturgica, al concertismo, alla divulgazione dell’improvvisazione, all’organologia e alla produzione musicale insieme a Chiese e istituzioni impegnate nella pastorale della cultura, particolarmente, sin dal 2008, con Mons. Borges, per l’Istituto Portoghese di Sant’Antonio in Roma, IPSAR.

Svolge attività concertistica in Europa, Russia, Nord e Sud America, Medio ed Estremo Oriente e Australia. 

17

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

itinerario italiano: da frescobaldi a esposito,

4 secoli di musica italiana per organo 

Organista: Silvano Rodi

(Principato di Monaco/Francia/Italia)

 

Girolamo FRESCOBALDI (1583 – 1643)

Toccata prima (dal II libro di Toccate, 1637)

 

Alessandro MARCELLO (1673 – 1747)

Adagio dal Concerto per oboe in re minore

(trascrizione per organo di A. Esposito)

 

Antonio VIVALDI  (1678 – 1741)

Concerto in si minore LV 133 appropriato all’organo da J.G. Walther

allegro, adagio, allegro

 

Niccolò MORETTI (1764 – 1821)

Sonata VIII ad uso sinfonia

 

Felice MORETTI (Padre Davide da Bergamo, 1791 - 1863)

Elevazione in re

recitativo, andante, allegro molto

 

Marco Enrico BOSSI (1861 – 1925)

- Entrée Pontificale op.104 n.1

- Aria popolare del Paese di Ath

- Marcia festiva op. 118 n.8

 

Ottorino RESPIGHI (1879 – 1936)

Aria (da suite in sol minore per archi e organo, trascr. di I. Fuser)

 

Alessandro ESPOSITO (1913 – 1981)

Variazioni su Ave Maria di Fatima

 

Silvano Rodi. Diplomato in Clavicembalo, Organo e Composizione organistica al Conservatorio " N. Paganini" di Genova, sotto la guida di Alda Bellasich-Ghersi e Attilio Baronti. Nel 1986 ha ottenuto al "Conservatoire National Regional Pierre Cochereau" di Nizza (Francia), il "Premier Prix d’Orgue", specializzandosi con Renè Saorgin nell'interpretazione della musica barocca francese. Ha seguito corsi di perfezionamento con Daniel Roth e Gaston Litaize a Cremona, con Louis Gonzales Uriol e Luigi Ferdinando Tagliavini all'Accademia di Musica per Organo di Pistoia e con Reinhard Jaud all’Accademia musicale di Tortona.

Dal 1987 è organista titolare della Chiesa di S. Devota nel Principato di Monaco ed organista onorario della Collegiata S. Giovanni Battista di Imperia – Oneglia; ha tenuto concerti e recitals d'organo in Europa, Uruguay e Argentina.

In qualità di cembalista ed organista, fa parte del "Collegium Musicum Alpazur", un ensemble che si dedica all'interpretazione della musica antica attraverso l'utilizzo di strumenti originali o copie d'epoca; dal 2007 è direttore artistico del festival d'arte barocca “Les Baroquiales” di Sospel.

Ispettore Onorario del Ministero dei Beni e Attività Culturali dal 1997 al 1999, attualmente è consulente della Commissione di Arte Sacra per la tutela e restauro degli antichi organi della Diocesi di Ventimiglia – Sanremo e membro della Commission pour les orgues de la Principauté de Monaco. Dal 2002 è direttore artistico del “ Festival International Orgues Historiques des Vallées Roya et Bévéra “.

Ha curato e pubblicato una ventina di monografie inerenti al restauro di organi, tra cui si distinguono per importanza il volume “ Les orgues historiques des Vallées Roya et Bévéra “ (in collaborazione con R. Saorgin) e quello su "Gli antichi organi della Diocesi di Ventimiglia-Sanremo" (in collaborazione con G. Bertagna), contribuendo alla catalogazione del patrimonio organario del ponente ligure presso la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici della Liguria. Ha inciso numerosi CD tra cui: "Musica italiana per organo su organi storici della provincia di Imperia" per la Casa Musicale Eco di Monza; " Organi storici della Valle Roya e Bevera" per Ligia Digital – Harmonia Mundi France; "Musica del Rinascimento e Barocco per flauto di Pan e organo" con Philippe Emmanuel Haas all'organo di Sion-Valere per la casa discografica svizzera VDE-Gallo; “ Les Tambourins Provencaux” e “ Musique d'Occitanie “ per Elegia Records; “ L'organo storico di Contes” (Harmonia Mundi); “ 50 anni suonati “ (C.M. Eco).Dal 1994 al 2000 è stato direttore e docente di organo all’Istituto di Musica Sacra “ Can. G. M. Gogioso” della Diocesi di Ventimiglia – Sanremo; dal 1998 insegna Organo al Conservatoire Départemental de Musique des Alpes-Maritimes di Nizza, in Francia, ed è titolare di cattedra dal 2006.

www.silvanorodi.com                                                                                                                                                                                         

24

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

la polonia in europa

Organista: Przemyslaw Kapitula

(Polonia)

 

Feliks Nowowiejski (1877-1946)

–Marche solennelle                                                    

– Offertoire op. 7 Nr 2

 

Felice Moretti/Padre Davide da Bergamo (1791 – 1863)

– Elevazione in re minore

 

Fryderyk Chopin (1810 – 1849)

– Prelude e-moll op. 28 nr 4 (Trascrizione P.Kapitula)

– Prelude A-dur op. 28 nr 7 (Tr. P. Kapituła)

– Prelude E-dur op.28 nr 9 (Tr. F. Liszt)

 

Mieczysław Surzyński (1866-1924)

– Capriccio op. 36 (“Improvisations pour orgue” ) 

 

Johannes von Lublin (XVI)

– Cinque danze 

 

Mieczysław Surzyński (1866-1924)

–  "Improvisationen für Orgel über ein altes polnisches                       

     Kirchenlied" op. 38

 

Johann Sebastian Bach (1685-1750)

– Corale “Nun komm, der Heiden Heiland“ BWV 659

 

Leon Boëllmann (1862-1897)

– Suite Gothique op.25 :

- Introduction-Choral

- Menuet gothique

- Prière a Notre Dame

- Toccata

 

Przemysław Kapituła è nato nel 1965 a Varsavia.

Nel 1990 completa i suoi studi superiori presso la prestigiosa Accademia di musica F. Chopin nella capitale polacca.

E’ concertista internazionale, con una media di circa 100 concerti annuali, in Europa e nel mondo intero.

Collabora stabilmente con solisti, cori e orchestre, oltre ad essere direttore artistico con innumerevoli registrazioni radiotelevisive, fra cui l’incisione dell’opera integrale organistica di F. Nowowiejsky e M. Surzynski. 

 

28

GIOVEDÌ

18:00 H

Conferenza

LISBONA E ROMa

DUE CITTÀ A CONFRONTO TRA ANTICO E NUOVO

EPISODI DI ARCHITETTURA NELLE DUE CITTÀ CHE HANNO GUARDATO AL FUTURO

RELATORE: dott. arch. Giuseppe GRIECO

 

nel salone nobile dell’Istituto Portoghese di Sant’Antonio

Via dei Portoghesi, n. 2, (Roma centro storico)

 

INVITO

 

 

Programao2019 1

 

Programao2019 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 
CONTATTACI