it flag  pt flag

 

  

Luglio

 1

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI PIANOFORTE E ORGANO

Bach fra le tastiere (II)

Pianista, organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

A. Vivaldi (1678-1741)/J.S. Bach (1685-1750)

Concerto in re maggiore BWV 972 (RV 230):

Allegro – Larghetto – Allegro

A. Marcello (1673-1747) / J.S. Bach

Concerto in re minore BWV 974:

Andante – Adagio – Presto

Improvvisazione I sul nome di Bach (pianoforte)

J. S. Bach

Ricercare a 6 (“Offerta musicale” BWV 1079)

Improvvisazione II sul nome di Bach (organo)

 

Giampaolo Di Rosa è organista titolare della Chiesa di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e organista titolare della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, curando i progetti fonici degli organi di entrambe.

Dottorato in analisi musicale, in Europa compie gli studi di pianoforte, organo, cembalo, musica da camera, prassi interpretativa storicamente informata, composizione, teoria e analisi.

Il suo repertorio comprende ogni epoca storica, nonché l’improvvisazione, le proprie composizioni e trascrizioni per organo, ed i cicli integrali di diversi compositori, fra cui Johann Sebastian Bach (2010 e 2015) e Olivier Messiaen (2017).

Svolge attività concertistica nel mondo intero, dedicandosi inoltre a docenza, ricerca e produzione musicale per diverse istituzioni, quali la Santa Casa della Misericordia di Guimarães in Portogallo e la Cattedrale di León in Spagna di cui è organista residente.

È direttore artistico per l’attività concertistica dell’Istituto Portoghese di S. Antonio in Roma (IPSAR), nominato dal Rettore Mons. Agostinho Borges nel 2008, cominciando, a partire dal decennale dell’attività musicale nel 2018, un ciclo pluriennale dedicato all’improvvisazione organistica sui 150 Salmi.

Il Presidente della Repubblica Portoghese lo ha insignito con il grado di Ufficiale dell’Ordine del Principe Enrico il Navigatore.                                       

 

  

Settembre

16

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

Il periodo romantico polacco

Organista: Andrzej Chorosinski

(Polonia)

 

Feliks Nowowiejski  1877-1946

Preludio festivo (II Sinfonia Op. 45, Nr 2)

Fryderyk Chopin (1810-1849)

Studio mi bem. min. Op.10 Nr 6 (Trascrizione E.Lemare)

Scherzo si bem. min. Op. 31  (Tr. A.Chorosinski)

Studio do diesis min. Op.25 Nr 7 (Tr. E.Lemare)

Mieczysław Surzynski  1866-1924

Capriccio fa diesis min.* (dall’Improvvisazione op.36)

Elegia Improvvisazione sul canto liturgico “Heilige Gott” Op.38

 

Andrzej Chorosiński ha cominciato lo studio dell’organo nella classe del prof. Stanislaw Mozdzonek, nel Liceo Musicale di Karol Szymanowski di Varsavia. Dopo aver ottenuto il Diploma con Lode, si è iscritto all’Accademia della Musica di Varsavia nella classe del prof. Feliks Raczkowski, ottenendo la Laurea con Lode. Negli anni 1969-1974 studia composizione con il prof. Tadeusz Paciorkiewicz a Varsavia, partecipando a masterclass di organo, e nel 1972 ottiene il premio speciale nel concorso di improvvisazione di Kiel (Germania).

Ha svolto attività artistica in quasi tutti i Paesi dell’Europa, in Israele, negli Stati Uniti, Canada, Corea del Sud, Australia e Giappone. Ha suonato in prestigiosi luoghi tra cui la Filarmonica Nazionale di Varsavia, il Koncerthuset a Stockholm, l’Aula di Piotr Czajkowski a Mosca, la Cattedrale di Nôtre-Dame a Parigi, il King’s College Chappel a Cambridge, l’Aula di Paolo VI in Vaticano, la Cattedrale di San Patrizio a New York.

Ha eseguito numerose registrazioni per la Radio e Televisione in Polonia e all’estero.

Nell’anno 2003 l’Associazione Polacca di Produttori Audio-Video ha attribuito ad un suo CD registrato nella Basilica di Lichen il titolo di „CD di Platino” (maggior premio per registrazioni musicali in Polonia).

Andrzej Chorosiński è autore di numerose transcrizioni per organo di brani per orchestra, tra i quali pezzi di A. Vivaldi, C. Saint-Saens, M. Rimski-Korsakov, M. Mussorgski, B. Smetana.

Negli anni 1993-1999 è stato Rettore della celebre Accademia della Musica di F. Chopin di Varsavia, e fino al 2000 membro del direttorio AECAM (Associazione dei Rettori di Accademie Musicali Europee).

Ha dato masterclass di organo in Germania, Svezia, Finlandia, USA, Giappone, Corea del Sud, Australia e Israele. È stato membro giurato in concorsi d’organo in Francia, Germania, Lithuania e Polonia.

Nell’ anno 2008 ha ricevuto il Dottorato Honoris Causa in una delle Università della Corea del Sud.

23

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

Bach e la Russia

Organista: Arno Hartmann

(Germania)

 

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)

. Preludio e fuga in re magg. BWV 532

. «Dies sind die heilgen zehen Gebot» (10 Comandamenti) à 2 Clav. et Ped. - Canto fermo in Canone BWV 678    

. «Wir gläuben all an einen Gott» (Credo) in Organo Pleno con Pedale BWV 680

Sergej Tanejew (1856 – 1915)

Choral Varié en la majeur

Thema Andante 

Canone per Moto Contrario Adagio

Basso Ostinato Allegro risoluto

Fughetta Allegro moderato

Alexander Glasunow   (1865 – 1936)

Prélude et Fugue en re majeur op. 93

Alexander Gretchaninow (1864 – 1956)

Three pieces for organ op. 159:

Adagio – Musette - Berceuse

Sergej Rachmaninow (1873 – 1943)      

Prélude do diesis min. op. 3, 2 (Trascrizione di Louis Vierne)

Georgi A. Muschel (1909 – 1989)

Nocturne 

Toccata in do maggiore

                                                                      

Arno Hartmann

Nato a Duisburg (Germania), ha studiato organo presso l’Università della Musica di Vienna con Michael Radulescu e Peter Planyavsky, direzione d’orchestra con Leopold Hager. Ha frequentato corsi di perfezionamento con Daniel Roth a Haarlem e Andrew Parrott (pratica dell’esecuzione storica) a Göteborg e con Zubin Mehta e Vaclav Neumann.

Ha tenuto numerosi concerti in Germania, Austria (con l’orchestra sinfonica della radio e con l’orchestra sinfonica di Vienna sotto la direzione di Georges Prêtre, Roger Norrington, Bruno Weil e David Zinman e nel Festival di Vienna), Italia, Croazia, Svizzera, Danimarca (Festival d’estate di Copenaghen), Francia (Festival “L’été musical dans la vallée du Lot”), Belgio, Paesi Bassi, Finlandia e Sudafrica.

A novembre 2001 l’esordio concertistico negli USA dove Hartmann ha tenuto un corso di perfezionamento alla Emory-University di Atlanta. In ottobre 2004 ha eseguito il concerto di inaugurazione al Bach Festival di New York.

Come direttore d’orchestra ha lavorato insieme con i Bochumer Symphoniker, il Wiener Kammerorchester, l’ensemble Neue Streicher Wien, il Wiener Konzertchor , i Göttinger Symphoniker e il Concilium Musicum Wien (con strumenti originali).

In veste di direttore d’orchestra e di organista Hartmann ha realizzato numerose registrazioni radiofoniche, televisive e trasmissioni dal vivo in Austria (ORF), Italia (RAI) e Francia (TV3).

Ha al suo attivo diverse incisioni discografiche, con l’Orchestra of the Age of Enlightenment (Sony-Classical) e con il Concilium Musicum Wien (Ars Mundi).    

Dal 1994 al 2003 Hartmann è stato direttore del coro presso la Chiesa Luterana di Vienna, dove ha fondato coro, orchestra e Camerata Luterana, con i quali ha realizzato l’esecuzione dei grandi oratori e più di novanta registrazioni radiofoniche di opere da Bach a Gielen.

Dal 2003 è direttore del coro della cantoria comunale di Bochum in collaborazione con i Bochumer Symphoniker e direttore artistico dei festival “Bochumer Orgeltage” e “Bochumer Bachtage”.     

30

DOMENICA

18:30 H

CONCERTO DI ORGANO

Parola e suono. I Salmi (VII)

Organista: Giampaolo Di Rosa

(Italia/Portogallo)

 

Improvvisazione sul Salmo 19

 

La legge del Signore, luce e gioia per l'uomo

 

I cieli narrano la gloria di Dio,

l'opera delle sue mani annuncia il firmamento.

Il giorno al giorno ne affida il racconto

e la notte alla notte ne trasmette notizia.

Senza linguaggio, senza parole,

senza che si oda la loro voce,

per tutta la terra si diffonde il loro annuncio

e ai confini del mondo il loro messaggio.

Là pose una tenda per il sole

che esce come sposo dalla stanza nuziale:

esulta come un prode che percorre la via.

Sorge da un estremo del cielo

e la sua orbita raggiunge l'altro estremo:

nulla si sottrae al suo calore.

La legge del Signore è perfetta,

rinfranca l'anima;

la testimonianza del Signore è stabile,

rende saggio il semplice.

I precetti del Signore sono retti,

fanno gioire il cuore;

il comando del Signore è limpido,

illumina gli occhi.

Il timore del Signore è puro,

rimane per sempre;

i giudizi del Signore sono fedeli,

sono tutti giusti,

più preziosi dell'oro,

di molto oro fino,

più dolci del miele

e di un favo stillante.

Anche il tuo servo ne è illuminato,

per chi li osserva è grande il profitto.

Le inavvertenze, chi le discerne?

Assolvimi dai peccati nascosti.

Anche dall'orgoglio salva il tuo servo

perché su di me non abbia potere;

allora sarò irreprensibile,

sarò puro da grave peccato.

Ti siano gradite le parole della mia bocca;

davanti a te i pensieri del mio cuore,

Signore, mia roccia e mio redentore.

 

Giampaolo Di Rosa è organista titolare della Chiesa di Sant’Antonio dei Portoghesi in Roma e organista titolare della Cattedrale di Vila Real in Portogallo, curando i progetti fonici degli organi di entrambe.

Dottorato in analisi musicale, in Europa compie gli studi di pianoforte, organo, cembalo, musica da camera, prassi interpretativa storicamente informata, composizione, teoria e analisi.

Il suo repertorio comprende ogni epoca storica, nonché l’improvvisazione, le proprie composizioni e trascrizioni per organo, ed i cicli integrali di diversi compositori, fra cui Johann Sebastian Bach (2010 e 2015) e Olivier Messiaen (2017).

Svolge attività concertistica nel mondo intero, dedicandosi inoltre a docenza, ricerca e produzione musicale per diverse istituzioni, quali la Santa Casa della Misericordia di Guimarães in Portogallo e la Cattedrale di León in Spagna di cui è organista residente.

È direttore artistico per l’attività concertistica dell’Istituto Portoghese di S. Antonio in Roma (IPSAR), nominato dal Rettore Mons. Agostinho Borges nel 2008, cominciando, a partire dal decennale dell’attività musicale nel 2018, un ciclo pluriennale dedicato all’improvvisazione organistica sui 150 Salmi.

Il Presidente della Repubblica Portoghese lo ha insignito con il grado di Ufficiale dell’Ordine del Principe Enrico il Navigatore.                                       

  

2018 1

 

2018 2

 

2018 3

 

2018 4

 

2018 5

 

2018 6

 

2018 7

 

2018 8

 

 
CONTATTACI